25 aprile, Fico: "Oggi il pensiero va alla popolazione ucraina"

Il Presidente della Camera alle cerimonie di Monte Sole, nel giorno della Liberazione, parla della guerra nel Paese invaso dai russi

25 aprile, Fico: "Oggi il pensiero va alla popolazione ucraina"
TGR Emilia Romagna
Il Presidente della Camera, Roberto Fico

"Io credo che l'Italia, con l'invio di aiuti militari, abbia iniziato, con tutta l'Unione europea, una scelta che è stata importante e coraggiosa, perché il 24 febbraio è cambiato il mondo e la risposta dell'Europa poteva essere divisa e di vario tipo. Invece la risposta unita dell'Unione europea è stata importante". Così il presidente della Camera, Roberto Fico, ha risposto a chi gli chiedeva un commento alla posizione dell'Anpi che ha criticato l'invio di armi all'Ucraina. 

"Il pensiero oggi - ha aggiunto Fico - più che mai va alle istituzioni ucraine e al popolo ucraino e a tutti i bambini che, come purtroppo anche qui a Marzabotto, hanno perso la vita per una folle guerra che è quella che oggi la Federazione Russa sta conducendo in Ucraina". "Una memoria condivisa - ha concluso soffermandosi sul significato della giornata odierna - è ormai acquisita, dobbiamo sempre essere tutti uniti in favore della nostra storia". 

Nel video le altre parole del Presidente della Camera, Roberto Fico

Nel video l'intervento del Presidente della Camera, Roberto Fico