Caso Pedrazzini, la moglie accusa figlia e genero

Il giallo di Toano, Appennino Reggiano. Dopo le dichiarazioni spontanee davanti ai carabinieri, la donna ha ribadito la sua versione anche in procura

Caso Pedrazzini, la moglie accusa figlia e genero
Tgr Emilia Romagna
Il recupero del corpo di Giuseppe Pedrazzini l'11 maggio scorso

La moglie di Giuseppe Pedrazzini, il 77enne trovato morto in un pozzo vicino casa lo scorso 12 maggio a Toano, Appennino Reggiano, avrebbe accusato la figlia e il genero in un interrogatorio in procura. Insieme alla coppia, la vedova è indagata per il presunto omicidio e accusata di soppressione di cadavere, sequestro di persona e truffa ai danni dello Stato. Secondo gli inquirenti, avrebbe continuato a percepire la pensione del marito dopo il decesso. Sabato scorso si era recata in caserma dai carabinieri per rendere dichiarazioni spontanee, confermate poi stamattina in procura.