Prostituzione, blitz della polizia a Bologna. Al centro dell'inchiesta i componenti di una famiglia

Avrebbero reclutato 13 ragazze sudamericane "con la falsa promessa di una sistemazione lavorativa, per poi sfruttarle in zona Bolognina"

Prostituzione, blitz della polizia a Bologna. Al centro dell'inchiesta i componenti di una famiglia
Ansa
Agenti di Polizia

Avrebbero reclutato 13 ragazze sudamericane "con la falsa promessa di una sistemazione lavorativa, per poi sfruttarle in zona Bolognina". I responsabili, scrive la Questura di Bologna, sarebbero tutti i componenti di una famiglia, che "avrebbero ricavato un guadagno illecito di oltre mezzo milione di euro" e che sono finiti al centro di un'inchiesta della Squadra mobile contro lo sfruttamento della prostituzione, coordinata dal pm bolognese Stefano Dambruoso.
Nell'ambito dell'indagine, fa sapere la Questura, sono state "eseguite alcune misure cautelari", e "un immobile in zona Bolognina, adibito a vera e propria casa di prostituzione, è stato sequestrato per la successiva confisca". 
 

Nel servizio l'intervista al Dirigente Squadra Mobile Bologna, Roberto Pititto