Basket, la Virtus riporta la serie scudetto in parità

Bologna si impone in Gara2 della finale con Milano per 75-68

Basket, la Virtus riporta la serie scudetto in parità
TGR Emilia-Romagna
Un canestro di Shengelia in Gara2 della finale Vritus Bologna-Milano

La Virtus Bologna si riscatta alla grande e vince con autorità Gara2 con Milano, riportandosi in parità nella serie della finale scudetto, nonostante la falsa partenza della sconfitta in Gara1.

I bianconeri entrano in campo con il piede sbagliato e dopo una serie di palloni persi in malo modo e di scelte discutibili in attacco finiscono sotto di 9 sul 4-13. Piove sul bagnato e Daniel Hackett esce per una distorsione alla caviglia, poi però lo stoico ex Cska rientrerà sul parquet, seppur claudicante. Kyle Weems decide finalmente di iscriversi a referto nella finale con un paio di bei canestri e trascina le Vu nere a -2, prima del nuovo allungo milanese fino al +8 soprattutto grazie a Devon Hall. Il canestro di Mannion sulla sirena del primo quarto fissa il punteggio sul 17-23. Poi un parziale di 9-0 riporta i bianconeri avanti sul 24-23 su una tripla dall'angolo di Belinelli. La partita resta sui binari dell'equilibrio fino allo splendido tiro da 3 in transizione di Teodosic per il 38 pari dell'intervallo lungo.

Pur sprecando tanto, Shengelia segna anche tanto e porta i padroni di casa fino al +7 con la prima tripla azzeccata in 5 tentativi (47-40). Ma l'Olimpia risale a -1 e si va all'ultima sosta sul 55-54, dopo un pregevole tiro da 3 di Hall. Nel quarto periodo anche Jaiteh si risveglia sotto canestro; alla fine il pivot francese andrà in doppia doppia con 11 punti e 10 rimbalzi, in totale saranno 49 a 36 per una Virtus molto più presente sotto i tabelloni rispetto a gara 1. Teodosic continua a illuminare la scena con l'ennesimo assist per Pajola, che appoggia al tabellone la palla del 68-61. Poi il genio serbo inventa un meraviglioso lancio a tutto campo per un lussuoso Shengelia (71-63), che infila così il suo 20esimo punto nella retina prima di salire a 22 poco dopo grazie all'ottavo passaggio vincente di Teodosic (73-66). E così non c'è più partita e finisce 75-68 nel tripudio della Segafredo Arena, dove si tornerà per gara5 dopo le due sfide al Forum di Assago in programma domani e martedì sera.