La Cassazione assolve Giuseppe Pagliani

L'ex consigliere provinciale e comunale di Forza Italia e PDL a Reggio Emilia prosciolto definitivamente dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa

La Cassazione assolve Giuseppe Pagliani
ANSA
Un'aula di tribunale


"Mi libero da un fardello folle". E' il commento di Giuseppe Pagliani, ex consigliere provinciale e comunale di Forza Italia e PDL a Reggio Emilia, dopo la sentenza della Cassazione che lo proscioglie definitivamente dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Pagliani venne arrestato nel 2015 nell'ambito dell'operazione 'Aemilia' contro l'ndrangheta emiliana. Trascorse in cella tre settimane prima che il Riesame lo liberasse. In primo grado fu assolto in abbreviato, poi condannato a 4 anni in appello. Dopo un primo ricorso in Cassazione venne disposto un nuovo processo che si concluse con un'assoluzione, poi impugnata dalla Procura generale d'Appello. Ma la Cassazione ha messo fine alla battaglia giudiziaria giudicando il ricorso inammissibile.