Il maltempo ferma il concerto degli Iron Maiden a Bologna

L'evento è stato annullato. Grandine e danni nel modenese

Il maltempo ferma il concerto degli Iron Maiden a Bologna
Tgr Emilia Romagna
L'uscita del pubblico.

Erano circa 30mila i fan radunati al Sonic park di Bologna da ore per l'attesissimo concerto degli Iron Maiden. Poco prima dell'inizio dello show della band metal però a causa del forte vento e di minacciosi nuvoloni neri - che preannunciavano un nubifragio - è arrivato l'annuncio con la decisione di evacuare l'arena per motivi di sicurezza. L'evento è stato poi annullato mentre la pioggia si abbatteva violentemente sulla città, facendo crollare le temperature. Tanti hanno protestato per la gestione della serata e per le lunghe code in uscita dall'area e dai parcheggi. Il forte maltempo - si tratta del secondo episodio in una manciata di giorni - ha colpito anche altre zone della regione. Nel modenese insieme a pioggia e vento è arrivata anche la grandine - che ha colpito diverse zona del capoluogo e della provincia - con crolli di rami e di piante che hanno reato qualche problema alla viabilità. Diverse le chiamate ai vigili del fuoco per danni e qualche allagamento. 

I dettagli nel servizio