Abusi sugli allievi, arrestato coordinatore del corso di teatro

Le vittime sarebbero una decina, compresi alcuni minorenni. Le violenze duravano da almeno cinque anni

Abusi sugli allievi, arrestato coordinatore del corso di teatro
Tgr Emilia Romagna
Indagini in corso

Il primo a parlare è stato un ragazzo a metà aprile. Lui le violenze non le sopportava più. Cosi ha contattato altri allievi di quel corso di teatro ed è allora che ha capito di non essere l'unica vittima. Tanti avevano subito gli stessi abusi. Ed è allora che il giovane ha deciso di denunciare. E' finito cosi in carcere questa mattina il coordinatore di un 'associazione teatrale. 

Secondo le indagini dei carabinieri di Reggio Emilia, era proprio attraverso questa attività, che gli permetteva non solo di entrare in contatto con decine di giovani, ma anche di conquistare la loro fiducia, che l'uomo adescava le vittime. E sarebbero tante, una decina. Abusi che duravano da almeno 5 anni. Quello che i carabinieri hanno scoperto ascoltando i ragazzi e leggendo le chat presenti nei telefoni cellulari sono dettagli pesantissimi, raccapriccianti. Pratiche di strangolamento, fino portare le vittime, anche minorenni, quasi sull'orlo dello svenimento. L'uomo sarà sentito nelle prossime ore nell'interrogatorio di garanzia. Intanto e tra il massimo riserbo, proseguono le indagini. Con il timore che il numero delle vittime sia destinato a crescere.  

Il servizio di Lucia Voltan, montaggio di Andrea Neri.