Romagna, tre incendi in poche ore

Sei persone salvate in una palazzina di Savignano. A fuoco la pineta Ramazzotti (come 10 anni fa). Brucia anche la collina del cesenate

Romagna, tre incendi in poche ore
LCC
Vigili del fuoco in autostrada

Sono ore di intenso lavoro per i vigili del fuoco della Romagna, fronte caldo degli incendi in questa estate già rovente per il clima e flagellata dalla siccità. Nel cuore della notte, poco dopo le tre,  un vasto rogo è scoppiato in una palazzina di Savignano sul Rubicone. Il condominio è stato evacuato e sei persone portate in salvo, mentre per altri tre residenti sono state necessarie  cure mediche. Le fiamme hanno semidistrutto 3 appartamenti e anche altri 5 sono stati dichiarati inagibili. 

E a Lido di Dante fra ieri sera e questa mattina sono scoppiati due incendi nella pineta Ramazzotti, la stessa riserva naturale che era andata in buona parte in fumo 10 anni fa. Coinvolta un'area di circa un ettaro. I mezzi dei vigili del fuoco e della Protezione Civile hanno circoscritto e domato le fiamme nell'arco di poche ore e ora la situazione è ritenuta sotto controllo. Ed è già stato domato anche l'incendio scoppiato ieri sera poco prima delle 21 sulle colline della periferia cesenate. 

La zona a fuoco di vaste dimensioni è quella incastonata tra Settecrociari, la Panighina e Bracciano. Un’area collinare ricca di sterpaglie e di campi resi aridi dalla siccità del periodo, accessibili con estrema difficoltà, nell quale ha trovato gioco facile un incendio sulla cui natura sono in corso indagini. I vigili del fuoco hanno prima di tutto dovuto mettere in sicurezza le zone più vicine alle abitazioni per impedire che venissero raggiunte. Le operazioni di spegnimento si sono concluse poco prima dell’una.