Violento nubifragio sull'Emilia: morto agricoltore nel Piacentino

Il 53enne travolto dal crollo di un muro. Gravi danni e blackout anche nelle zone di Parma, Modena e Reggio

Violento nubifragio sull'Emilia: morto agricoltore nel Piacentino
TGR Emilia Romagna
Nel Piacentino morto un agricoltore di 53 anni

Travolto dal crollo di un muro della stalla nella sua azienda agricola. E' morto così a Besenzone, nel Piacentino, Giorgio Minardi, 53 anni, schiacciato dalle macerie della parete abbattuta dalla violenta tromba d'aria che in serata si è scatenata nella zona. Sul posto sono arrivati subito i soccorsi - insieme ai Carabinieri - ma ogni tentativo di rianimazione è stato inutile. 

Il forte maltempo ha colpito anche il resto dell'Emilia fino al Bolognese. Un vero e proprio nubifragio: con vento, pioggia e fulmini che hanno causato gravi danni. A Piacenza raffiche fino a 90 km/h hanno devastato la fiera del patrono che era in corso nel centro della città e una persona è rimasta lievemente ferita. 

A Fiorenzuola ci sono danni all'ospedale e in tutta la provincia risultano alberi abbattuti dal vento. A Borgonovo Valtidone una persona è rimasta intrappolata tra le macerie della sua casa, ma è rimasta illesa ed è stata salvata dai vigili del fuoco. Un centinaio di chiamate ai pompieri anche nel Parmense per piante cadute ed edifici scoperchiati. 

Danni anche nella parte nord della provincia di Modena. Oltre agli alberi abbattuti e alle coperture divelte in zona sono scoppiati anche principi d'incendio innescati dai fulmini che hanno reso necessario il lavoro dei vigili del fuoco.

Disagi dal Piacentino al Modenese anche per alcuni blackout dovuti a danni alle linee a causa del vento e delle piante cadute. Squadre di tecnici sono intervenute per ripristinare l'energia elettrica.

Il servizio di Francesca Romanelli, montaggio di Matteo Cotugno.