Davide aggredito per uno scambio di persona

Il pestaggio del giovane bolognese a Crotone. Gli inquirenti hanno scoperto la dinamica analizzando le telecamere e i telefoni delle persone coinvolte

Davide aggredito per uno scambio di persona
TGR Emilia Romagna
Davide Ferrerio

Uno scambio di persona è stato all'origine dell'aggressione di Davide Ferrerio, il ventenne di Bologna che si trovava in vacanza dai parenti a Crotone e che è
stato ridotto in fin di vita. E' quanto hanno accertato le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica e svolte dalla Squadra Mobile della città calabrese che hanno portato all'arresto di Nicolò Passalacqua quale autore del gesto. La dinamica è emersa dall'analisi delle immagini delle telecamere di videosorveglianza, dei cellulari e dagli interrogatori delle persone coinvolte. 

Davide non conosceva il suo aggressore e Passalacqua stava cercando un uomo che, tramite social, aveva dato appuntamento ad una sua amica minorenne.
Davide Ferrerio, di fatto, è stato messo in mezzo da quest'uomo, che  ha utilizzato il giovane bolognese per distogliere le attenzioni del gruppo nel quale si trovava Passalacqua. 

Il servizio di Marco Procopio montato da Fortunato Spinoso