Dovizioso si ritira dopo Misano

Alla vigilia del Gran Premio di Silverstone, il colpo di scena: il forlivese, che corre una Yamaha, ha deciso che disputerà come ultima la gara italiana

Dovizioso si ritira dopo Misano
LCC
Andrea Dovizioso

Può bastare così, il mondo delle corse nel quale non riusciva più a ritrovarsi da alcuni anni Andrea Dovizioso lo lascia alle nuove generazioni che avanzano a ritmo incalzante. Il 'Dovi' si ferma, dopo il Gp di San Marino, sul circuito riminese di Misano, scende di sella dalla Yamaha e si farà da parte. 

"Nel 2012 l'esperienza con la casa giapponese era stata per me molto positiva e da allora ho sempre pensato che, prima o poi, mi sarebbe piaciuto avere un contratto ufficiale con Yamaha. Questa possibilità si è presentata, in realtà in modo un po' azzardato, nel corso del 2021. Ho deciso di provarci perché credevo fortemente in questo progetto e nella possibilità di fare bene", sono state le parole del pilota nell'annunciare l'uscita di scena anticipata dopo aver dichiarato lo scorso luglio di voler abbandonare a fine stagione. “Purtroppo negli ultimi anni la MotoGP è cambiata profondamente. La situazione è molto diversa da allora: non mi sono mai sentito a mio agio con la moto e non sono riuscito a sfruttare al meglio il suo potenziale” ha aggiunto l'ex campione del mondo delle 125 e poi tre volte vice campione della MotoGP. L'ex ducatista avrà ancora tre corse quindi prima di passare la sua Yamaha del team RNF a Cal Crutchlow che prenderà così parte agli ultimi sei appuntamenti in calendario. Per lui, romagnolo di Forli, la decisione di fermarsi dopo Misano, il round di casa è in qualche modo la scelta più 'romantica' per dire addio alla sua tifoseria.