Femminicidio di Bologna, Padovani non risponde al gip. Confermato l'arresto

Udienza di convalida in tribunale, il legale dell'ex compagno di Alessadra Matteuzzi: ""È molto provato"

Femminicidio di Bologna, Padovani non risponde al gip. Confermato l'arresto
Tgr Emilia Romagna
La polizia davanti alla casa di Sandra

Il gip del Tribunale di Bologna, Andrea Salvatore Romito, ha convalidato l'arresto e disposto la custodia cautelare in carcere per Giovanni Padovani, il 27enne arrestato per l'omicidio della compagna Alessandra Matteuzzi, colpita a martellate martedì sera a Bologna. L'udienza si era tenuta questa mattina e il gip si era riservato la decisione.
Davanti al giudice l'indagato, difeso d'ufficio dall'avvocato Enrico Buono, si era avvalso della facoltà di non rispondere.
Padovani, calciatore dilettante, era in tenuta sportiva, maglietta nera e pantaloncini corti verde fosforescenti. "È molto provato", ha detto il difensore ai giornalisti uscendo dal tribunale. Il pm, Domenico Ambrosino, aveva chiesto convalida e carcere per omicidio aggravato dallo stalking. Fuori dall'aula era presente anche la mamma dell'indagato.

L'arrivo di Padovani in tribunale a Bologna