Incidente a Rimini, morto 18enne giovane promessa del tennis

Simone De Luigi giocava nella nazionale di San Marino. La ragazza di 16 anni che era con lui ha subìto l'amputazione del piede. Lo schianto nella notte lungo la statale Adriatica

Incidente a Rimini, morto 18enne giovane promessa del tennis
TGR Emilia Romagna
La moto coinvolta nell'incidente

Era una giovane promessa del tennis Simone De Luigi, il 18enne - compiuti da pochi giorni - morto in sella alla sua moto dopo essersi scontrato con un'auto lungo la statale Adriatica a Rimini. Lo schianto è avvenuto attorno a mezzanotte, nel territorio di Viserba Monte. Il ragazzo era alla guida di uno scooter 125; seduta dietro c'era una 16enne. Sbalzati sull'asfalto dopo il violento impatto, entrambi sono stati trasportati in eliambulanza al Bufalini di Cesena. Nonostante i tentativi dei sanitari, il giovane non ce l'ha fatta. All'amica che era con lui è stato invece amputato un piede. 
La vittima faceva parte della nazionale della repubblica del Titano, con la quale aveva recentemente giocato in Coppa Davis. Secondo le prime ricostruzioni, la moto stava procedendo sulla statale in direzione nord quando ha repentinamente cambiato senso di marcia. Pare abbia compiuto un'inversione a 'U' senza accorgersi della  Mini che sopraggiungeva nella direzione opposta. Illesi i tre occupanti dell'auto: il conducente, un sammarinese di 24 anni, e due ragazze. Sul posto per i rilievi del caso la Polizia Stradale.