La Ministra Cartabia invia gli ispettori

Sul femminicidio Matteuzzi è intervenuto anche il procuratore capo di Bologna Amato: "Non è stata mala giustizia"

La Ministra Cartabia invia gli ispettori
TGR Emilia-Romagna
La Ministra della Giustizia Cartabia

Anche il Ministero della Giustizia vuole vederci chiaro sul caso di Alessandra Matteuzzi, la donna uccisa a Bologna dall’ex compagno, che lei aveva già denunciato. La titolare del dicastero, Marta Cartabia, infatti, attraverso il suo Gabinetto, ha chiesto agli uffici dell’Ispettorato di “svolgere con urgenza necessari accertamenti preliminari, formulando, all’esito, valutazioni e proposte”

Sulla vicenda è intervenuto anche il procuratore capo di Bologna Giuseppe Amato: “non si può parlare di mala giustizia", ha detto il magistrato. ”La denuncia è stata accolta a fine luglio, il primo agosto è stata immediatamente iscritta e subito sono state attivate le indagini che non potevano concludersi prima del 29 agosto perché alcune persone da sentire erano in ferie. Noi quello che potevamo fare lo abbiamo fatto'',  ha concluso Amato.

Sul fronte giudiziario, la Procura di Bologna, ha chiesto la convalida dell'arresto e la custodia cautelare in carcere per Giovanni Padovani, accusato di omicidio aggravato
dallo stalking nei confronti dell'ex compagna Alessandra Matteuzzi, uccisa martedì sera in via dell'Arcoveggio a Bologna. L'udienza è stata fissata per domani mattina. Intanto, è stato anche conferito l'incarico per l'autopsia: l'esame comincerà domani pomeriggio.