Truffa ad anziano sacerdote, due indagati a Rimini

Fingendo di essere in difficoltà economica si sono fatti consegnare quasi 100mila euro tra assegni e contanti

Truffa ad anziano sacerdote, due indagati a Rimini
Ansa
ANSA

Hanno truffato un 80enne, parroco in pensione, facendosi consegnare quasi 100 mila euro tra contanti e assegni: due riminesi di 55 e 47 anni sono indagati in concorso dalla Procura della Repubblica di Rimini per l'ipotesi di circonvenzione di incapace e truffa. 
Le indagini della polizia giudiziaria, coordinata dal sostituto procuratore Davide Ercolani, sono scattate quando i familiari del sacerdote si sono resi conto che erano stati firmati degli assegni - otto dall'inizio dell'estate - con cifre consistenti a favore dei due indagati. Ma le successive verifiche hanno evidenziato che era ormai da anni che i due, titolari di attività commerciali e già segnalati per casi simili, riuscivano a farsi dare del denaro dall'anziano, convinto di fare del bene a persone bisognose. Gli indagati infatti ricorrevano alle scuse più disparate: dalla scadenza della rata del mutuo a millantate situazioni di pericolo. Uno stillicidio di denaro che ora si è interrotto: all'inizio di agosto gli inquirenti hanno perquisito le loro abitazioni e bloccato gli ultimi assegni firmati dal sacerdote.