Bologna, aggredisce l'ex moglie. Arrestato

Calci e pugni. Lei si era chiusa in bagno e aveva chiamato i carabinieri. I due convivevano anche dopo la separazione

Bologna, aggredisce l'ex moglie. Arrestato
ANSA
violenza sulle donne

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna hanno arrestato un 39enne italiano per maltrattamenti ai danni dell’ex moglie. È successo alle ore 21:45 di ieri, quando i Carabinieri della Centrale Operativa di Bologna hanno ricevuto la telefonata della donna, residente nel Quartiere Porto-Saragozza, che, dopo essersi chiusa a chiave nella stanza da letto, chiedeva aiuto perché l’ex marito, ancora convivente, la stava picchiando. 

Solo dopo l’arrivo dei Carabinieri, la richiedente, 40enne, assistente socio sanitaria, di nazionalità albanese, è uscita dalla camera e si è diretta verso i militari chiedendo loro di proteggerla dall’ex compagno, da cui, sebbene convivente, era separata da circa 1 anno dopo un matrimonio durato 6 anni. La donna riferiva di essere stata minacciata di morte nel corso di una discussione per futili motivi, aggredita, tirata per i capelli, presa a calci e pugni in varie parti del corpo. Soccorsa dai sanitari del 118, la donna non ha inteso recarsi presso una struttura sanitaria. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il 39enne, arrestato dai Carabinieri, è stato tradotto in carcere.