"Candidato se capirò che può essere utile", Bonaccini parla del futuro del Pd

Il presidente di regione ha anche annunciato l'arrivo della pillola abortiva nei consultori regionali

"Candidato se capirò che può essere utile", Bonaccini parla del futuro del Pd
Ansa
Il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini

"Mi candiderò alla segreteria del PD se capirò che può essere utile" - lo ha detto ad Otto e Mezzo su La7 Stefano Bonaccini, intervistato sugli scenari post voto. Il presidente della regione ha sottolineato di non avere apprezzato le auto-candidature e non di voler fare un ragionamento sui nomi ma sul percorso del Pd. "Non servirà il nome di Bonaccini o di un altro se non affrontiamo i problemi cruciali", queste le sue parole. Il governatore ha parlato di gennaio o febbraio come possibili momenti per il congresso del partito e ha aperto al dialogo con i 5 stelle dopo la sfida elettorale, in chiave progressista. Nell'intervista è anche arrivato l'annuncio della distribuzione della pillola abortiva nei consultori dell'Emilia Romagna a partire dalla prossima settimana. La Ru486 si può al momento prendere solo in strutture sanitarie: in Emilia-Romagna in day hospital dal 2005 e da fine 2021 in ospedale anche in regime ambulatoriale.

Il servizio di Francesca Romanelli (montaggio Angelo Gorizzizzo)