Energia, allarme dell'Aiop: "Crisi drammatica con rincari luce e gas"

Il presidente dell'associazione che riunisce gli ospedali privati scrive alla Regione: "Rischiamo la sospensione delle attività"

Energia, allarme dell'Aiop: "Crisi drammatica con rincari luce e gas"
TGR Emilia-Romagna
Un'infermiera al lavoro (archivio)

La situazione è gravissima chiediamo di prendere atto di un vero e proprio stato di crisi del nostro settore che, se non affrontato con tempestività, potrà portare alla drammatica sospensione dell'attività e, forse, alla chiusura di molte nostre aziende. I bilanci del 2022 sono compromessi al punto da intaccare le riserve delle singole società e richiedere un intervento dei soci", così il presidente AIOP ER, Luciano Natali, in una lettera indirizzata al presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, denunciando che tra i settori produttivi messi in crisi dall'aumento dei costi dell'energia elettrica (+ 127%) e del gas (+ 141%) il settore sanitario e' certamente tra i più colpiti. Non è un comparto infatti, spiega Aiop E-R, dove rallentare le prestazioni o poter risparmiare spegnendo i macchinari come tac e risonanze magnetiche. Così come non è
possibile avere temperature superiori o inferiori a un certo limite sia d'estate che in inverno.