Lancia molotov contro una casa, minorenne in comunità

Due bottiglie incendiarie contro l'ingresso di un'abitazione. Il responsabile sarebbe membro di una baby gang. L'episodio dopo una lite tra ragazzini

Lancia molotov contro una casa, minorenne in comunità
Ansa
Ancora baby gang

Avrebbe lanciato due molotov contro la porta di una casa a Reggio Emilia. Il presunto responsabile è un minorenne, forse membro di una baby
gang, nei confronti del quale la Polizia di Stato ha eseguito una misura cautelare personale emessa dal gip che ha disposto il collocamento in una comunità. L'episodio risale al 14 maggio quando una famiglia denunciò ignoti per aver lanciato due bottiglie incendiarie contro l'ingresso.
Le indagini, coordinate dalla Procura dei minori di Bologna, si sono concentrate sui figli minori. Gli inquirenti hanno
scoperto un litigio tra loro e un gruppo di coetanei già noti e monitorati dalle forze dell'ordine. Da
alcuni perquisizioni ai membri della banda, la squadra mobile ha scoperto a casa di uno di questi, con precedenti per 
reati contro il patrimonio e la persona, alcune bottiglie di vetro, liquido infiammabile e un lembo di stoffa parzialmente
bruciato. Inoltre il lancio delle molotov sarebbe stato organizzato dopo aver fatto delle prove in un casolare abbandonato.