Sparatoria a Ferrara. Morto l'uomo ferito

A marzo un dipendente comunale fece fuoco contro un collega

Sparatoria a Ferrara. Morto l'uomo ferito
TGR Emilia Romagna
Il luogo della spararatoria a Ferrara

Era ricoverato in terapia intensiva all'ospedale di Ferrara e, dopo un miglioramento registrato a giugno, la situazione è irrimediabilmente peggiorata negli ultimi giorni. Il dipendente comunale 60enne Roberto Gregnanini, rimasto gravemente ferito il 3 marzo dopo una sparatoria nel centro della città estense, è morto a causa delle ferite riportate. Ne dà notizia il sindaco Alan Fabbri.

Ad aprire il fuoco fu un altro dipendente comunale, che sparò al collega alcuni colpi e venne poi arrestato a Cremona dopo una fuga di oltre sette ore. Per lui, adesso, l'accusa passa da tentato omicidio a omicidio.