"Non troviamo alloggio", la protesta degli studenti, che dormono anche in stazione o per strada

Studenti Erasmus senza casa. Ne parlano anche i media spagnoli. Ma è emergenza abitazione per tutti gli universitari

"Non troviamo alloggio", la protesta degli studenti, che dormono anche in stazione o per strada
radio Cadena Ser
studenti dormono in stazione

Una doppia discriminazione. Essere studenti, prima di tutto. E venire dalla Spagna. La denuncia arriva da un gruppo di Erasmus arrivati dalla penisola iberica a Ferrara: non riescono a trovare stanze o case in affitto, le agenzie immobiliari non prendono in considerazione nemmeno le loro telefonate. E molti di loro starebbero anche passando le notti in stazione o per strada, in attesa di trovare una sistemazione. ”Non é solo un problema di carenza di case per studenti - raccontano i ragazzi - Pensiamo che sia per il timore di feste e confusione, ma nessuno ce lo dice, nemmeno ci rispondono”.

La situazione sta diventando un piccolo caso in Spagna, di cui sta occupando anche la televisione pubblica. Secondo gli studenti solo a Ferrara ci sarebbero una cinquantina di spagnoli in forte difficoltà con l’alloggio. Altri casi sono stati segnalati a Bologna. 

Il problema comunque non riguarda solo gli spagnoli ma tutta la popolazione studentesca universitaria. Sui gruppi facebook dedicati agli affitti nella città estense ci sono decine e decine di messaggi al giorno di ragazzi o genitori che cercano stanze, disposti a pagare fino a 600 euro e oltre, in centro o in periferia. A Bologna la situazione é ancora più grave, visto anche il boom degli affitti brevi turistici su piattaforme on line. Si preferisce, come ha spiegato l’Osservatorio immobiliare di Nomisma, affittare a chi viaggia per piacere e per pochi giorni piuttosto che a studenti. Nonostante le Università, sotto le torri come a Ferrara, siano settori importanti per l’economia e la vita culturale delle città.