Svastiche sui manifesti del candidato Pd De Maria

Episodio denunciato ai carabinieri di Anzola Emilia, dove i cartelloni sono stati imbrattati. "Non ci faremo intimidire". Solidarietà dalle forze politiche

Svastiche sui manifesti del candidato Pd De Maria
Pd Bologna
manifesti elettorali imbrattati con svastiche

Svastiche sui manifesti elettorali del candidato Pd Andrea De Maria nel bolognese. A denunciarlo è lo stesso deputato dem. E' accaduto ad Anzola Emilia, nel Bolognese. 

"In uno degli spazi di affissione - riferisce De Maria - i manifesti del Partito Democratico, di Più Europa e della mia campagna per il collegio uninominale sono stati deturpati con delle svastiche. Il Pd di Anzola ha segnalato quanto accaduto ai Carabinieri. Continuiamo con ancora maggior determinazione la
campagna elettorale. Nel nome dei valori dell'Antifascismo e della Costituzione", afferma De Maria. 

La solidarietà in primis del suo partito. "Le deputate e i deputati del Partito democratico con la capogruppo Debora Serracchiani esprimono ferma
condanna delle intimidazioni con svastiche disegnate sui manifesti del Pd e di Più Europa ad Anzola Emilia, e solidarietà e vicinanza ad Andrea De Maria, i cui manifesti hanno subito lo stesso ignobile trattamento. E' un episodio molto grave, ma certo non ci lasciamo intimidire. La nostra battaglia politica in nome
dell'antifascismo e della difesa della nostra Costituzione repubblicana proseguirà con ancora maggiore forza e convinzione. Per un'Italia democratica e progressista". Così in una nota dell'ufficio stampa del Gruppo Pd alla Camera.