Zaki: "Continuerò a occuparmi di diritti umani, grazie Bologna"

In videocollegamento dall'Egitto con la Festa dell'Unità Patrick ha raccontato la dura esperienza in carcere: "Pensare che un giorno tornerò in città e all'università è stata una motivazione forte per andare avanti"

Zaki: "Continuerò a occuparmi di diritti umani, grazie Bologna"
Gianluca Costantini
Patrick Zaki ritratto da Gianluca Costantini

Patrick Zaki è intervenuto in videocollegamento alla festa dell'Unità di Bologna. Lo studente egiziano dell'Alma Mater ha parlato dei suoi durissimi 22 mesi in carcere, della sua aspirazione a continuare a lavorare sui diritti umani e la sua voglia di tornare nel capoluogo emiliano e all'università. Non è mancato un pensiero per il calcio, per Mihajlovic e per il club rossoblu.

Il servizio di Mattia Martini, con il montaggio di Luca Fabbri