120 stoffe per Patrick

In attesa dell'udienza del 27 settembre, l'Unibo ha allestito nel cortile del rettorato un'istallazione per lo studente egiziano

120 stoffe per Patrick
TGR Emilia Romagna
120 drappi di stoffa per Zaki

Drappi colorati cuciti dalle detenute della Dozza. E immagini di Patrick, a braccia conserte che aspetta. Aspetta, ancora una volta, di conoscere il suo destino. L'università di Bologna si stringe intorno allo studente egiziano in vista della prossima udienza del 27 settembre. Il rettorato si è colorato di stoffe: 120 come le settimane passate dal giorno dell'arresto, l'8 febbraio del 2020. Trenta mesi, come le sagome sparse per il cortile.

Dopo quasi due anni di prigione in Egitto, l'attivista 31enne è stato scarcerato lo scorso 8 dicembre. Ma il processo continua, le accuse di presunti reati d'opinione restano. L'università e le associazioni per i diritti umani in questi anni non hanno mai smesso di battersi per lui. 

Nel servizio di Sara Scheggia l'intervista a Simona Tondelli, prorettrice vicaria Unibo.