Coppa Italia, un super Corvi regala gli ottavi al Parma

Sconfitto 1 a 0 il Bari nei sedicesimi di finale. Gol di Adrian Benedyczak, decisive le parate del 21enne terzo portiere

Coppa Italia, un super Corvi regala gli ottavi al Parma
Tgr Emilia Romagna
Tifosi del Parma Calcio al Tardini

Una vittoria che vale un ritorno in un tempio del calcio, almeno per una sera. Il Parma sfiderà infatti a San Siro l'Inter agli ottavi di finale di Coppa Italia dopo avere sconfitto al Tardini il Bari uno a zero.

L'allenatore gialloblu Pecchia inserisce dal primo minuto Charpentier, Bonny e Ansaldi, mai partiti titolari in campionato. La scelta paga e si vede subito. Il primo tempo della gara contro i pugliesi è decisamente più di marca ducale.

Al 24esimo Ansaldi inventa un cross per Benediczak che la manda fuori. Ma è solo il preludio al gol. A suggellare la superiorità la rete al 28esimo. Imbeccato dal capitano Delprato, Sohm mette fuori tempo un difensore e crossa al centro dove Benediczak in elevazione colpisce di testa e supera il portiere Frattàli.

Il Bari reagisce. Cross di Salcedo per Scheidler, che tenta senza successo di sorprendere Corvi. Per il 21enne, terzo portiere crociato al posto degli infortunati Buffon e Chichizola, è solo la prima perla di una serata di grazia

L'avvio ripresa vede ancora la superiorità del Parma. Prima un tiro da fuori di Juric parato da Frattàli. Poi Dario Sits ci prova di tacco.

Da qui inizia l'assedio pugliese: con Salcedo, Ceter e infine Vìcari. Ma niente da fare con un Corvi insuperabile: il Bari è eliminato.

 

In serie C il derby emiliano romagnolo tra due squadre che vogliono riprovare a tornare in B  è andato al Cesena che con una vittoria fuori casa contro la Reggiana dimezza lo svantaggio in classifica proprio rispetto ai Granata, che tuttavia restano in testa al girone b assieme alla sorpresa Fiorenzuola.

Al Mapei Stadium due gli episodi a segnare l'andamento del match: al 25esimo il cartellino rosso per doppia ammonizione al capitano Rozzio, che lascia in 10 la Reggiana.

Al 39esimo Udoh segna ma il guardalinee aveva già segnalato il fuorigioco per l'attaccante del Cesena.

L'altro episodio al secondo minuto della ripresa, quando D'angelo atterra Ciofi. L'arbitro non ha dubbi: è rigore per il Cesena . E' Corazza a segnarlo, regalando tre punti d'oro in classifica ai romagnoli.

David Marceddu