Il femmicidio di Cecilia Hàzana Loayza, processo al via il 7 ottobre

Alla sbarra l'ex Mirko Genco, reo confesso, che la aggredì e uccise a novembre 2021 a Reggio Emilia

Il femmicidio di Cecilia Hàzana Loayza, processo al via il 7 ottobre
Tgr Emilia Romagna
La vittima, Cecilia Hàzana Loayza.

E' accusato di omicidio volontario pluriaggravato - un reato per cui è previsto anche l'ergastolo - Mirko Genco, il 25enne di Parma che la notte del 20 novembre 2021 uccise la sua ex Cecilia Hàzana Loayza - 34 anni, peruviana - nel parco della Polveriera a Reggio Emilia. Il processo si aprirà venerdì 7 ottobre davanti alla corte d'Assise del tribunale e il Comune ha deciso di presentare la richiesta di costituirsi parte civile. L'amministrazione guidata dal sindaco Luca Vecchi ritiene di avere subito un danno di immagine dalla vicenda. Il Gip aveva emesso, per Genco,  un decreto di giudizio immediato - formula utilizzata in caso di grande evidenza di prove. L'uomo aveva infatti confessato il delitto. Gli ultimi istanti di vita della donna erano anche finiti nel registratore vocale del telefono di Genco. Quella sera - è la ricostruzione degli inquirenti - mentre Cecilia tornava da una uscita con degli amici, l'uomo l'avrebbe prima aggredita, poi avrebbe cercato di strangolarla non senza prima averla stuprata. Una volta constatato che non era ancora morta, usando un coltello da cucina il 25enne l'avrebbe colpita con più fendenti. Cecilia qualche mese prima lo aveva denunciato per stalking ma lui dal 4 novembre dello scorso anno era libero. Mirko Genco era a sua volta figlio di una donna uccisa dal compagno, Cecilia Hàzana invece ha lasciato un bambino, nato da una precedente relazione.

 

Il servizio di David Marceddu, montato da Fabio Giorgetti