Disinnescati i tre ordigni ritrovati a Casalecchio di Reno

Concluse le operazioni, condotte dal Reggimento Genio Ferrovieri di Castel Maggiore. Evacuate cinquemila persone. Chiuse in mattinata autostrada e linea ferroviaria

Disinnescati i tre ordigni ritrovati a Casalecchio di Reno
TGR Emilia-Romagna
Gli uomini dell'Esercito al lavoro

Si sono concluse poco prima di mezzogiorno le operazioni di disinnesco delle tre bombe della Seconda Guerra Mondiale trovate a Casalecchio di Reno, alle porte di Bologna. l lavoro il personale del Reggimento del Genio Ferrovieri di Castel Maggiore. Per garantire piena sicurezza, alle 6 era iniziata l'evacuazione di circa cinquemila persone e per alcune ore sono state chiuse anche l'autostrada A1, sul raccordo di Casalecchio e sulla tangenziale di Bologna, e la linea ferroviaria Porrettana tra Bologna e Sasso Marconi. 

Il brillamento  dei tre ordigni, di fabbricazione americana, e del peso di 100, 250 e 500 libre, avverrà nei prossimi giorni in una cava.