Poliziotta presa a pugni

Era intervenuta per riportare la calma tra detenute nel carcere della Dozza. Lo denuncia il sindacato di polizia penitenziaria Sappe

Poliziotta presa a pugni
Tgr Emilia Romagna
Il carcere della Dozza di Bologna

Una agente di polizia penitenziaria in servizio al carcere Dozza di Bologna, intervenuta nella sezione detentiva femminile per riportare la
calma, è stata colpita al volto da un pugno, che l'ha costretta a ricorrere alle cure mediche. La prognosi è di dieci giorni. A
segnalare l'episodio di violenza, nei confronti di un appartenente al corpo di polizia penitenziaria, è il Sappe,
sindacato autonomo polizia penitenziaria.