Caso Saman. In Pakistan nuova udienza per il padre

Shabbar Abbas torna davanti ai giudici che dovranno decidere sulla sua estradizione in Italia

Caso Saman. In Pakistan nuova udienza per il padre
TGR Emilia-Romagna
Una foto del padre di Saman

Shabbar Abbas, il padre di Saman, accusato del sequestro e dell'omicidio della giovane, torna davanti ai giudici pakistani, che dovranno discutere la sua estradizione in Italia. L'uomo, arrestato in patria dopo oltre un anno di latitanza, era già apparso in una prima udienza, poi rinviata per permettere alla sua difesa di produrre documenti e memorie. L'Italia attende ora la decisione della magistratura pakistana, dopo aver chiesto ufficialmente nell'estate 2021 che Shabbar venga estradato nel nostro Paese: l'esito non è scontato, visto che tra il nostro Paese e il Pakistan non ci sono accordi bilaterali.  

La Procura reggiana resta dunque in attesa e, nel frattempo, continua a cercare anche la madre di Saman, anche lei ritenuta coinvolta nell'assassinio della giovane, che si opponeva ad un matrimonio forzato. Qualche giorno fa, il procuratore capo di Reggio Emilia, Gaetano Paci, si è detto fiducioso che per il 10 febbraio, data d'inizio del processo in Corte d’Assise, di vedere in aula tutti gli imputati.