Comacchio, arrestato molestatore. Quest'estate aveva aggredito tre turiste

Tra le vittime anche una ragazzina tedesca di 13 anni. Ad incastrarlo anche il DNA trovato sugli indumenti e il corpo delle donne

Comacchio, arrestato molestatore. Quest'estate aveva aggredito tre turiste
Carabinieri Ferrara
Carabinieri in azione


Ha colpito per tre volte, usando sempre lo stesso metodo. Camuffato, aggrediva le donne alle spalle, le molestava e poi fuggiva. Un incubo, quest'estate, per giovani donne che cercavano un po' di refrigerio nei boschi del lungomare di Comacchio. Un incubo ora finito: i Carabinieri, infatti, al termine di una lunga e complessa indagine, hanno arrestato un 31enne comacchiese. 

La prima aggressione è avvenuta il 17 maggio: vittima una giovane turista che stava facendo una passeggiata a Lido degli Scacchi. Il secondo episodio il 3 luglio, questa volta a Lido delle Nazioni: vittima una ragazzina tedesca di appena 13 anni, trascinata nella boscaglia, denudata e palpeggiata. Dopo pochi giorni, a fine luglio, a Lido di Spina, ancora molestie, questa volta su una turista italiana di 24 anni. 

Ad ogni occasione i militari dell'Arma hanno raccolto testimonianze e prelevato anche frammenti di DNA. I sospetti si sono concentrati su un operaio della zona, che corrispondeva alla descrizione delle vittime, e risultato presente dove erano avvenute le aggressioni. Le tre donne hanno riconosciuto l'uomo e i vestiti che indossava. Un ulteriore conferma è arrivata dagli esiti delle comparazioni dei profili genetici estrapolati dal RIS: il DNA dell'indagato, infatti, è risultato sul corpo e sugli indumenti di almeno due vittime. Il 31enne, finito in manette, è stato portato al Carcere ferrarese dell'Arginone, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria