Fermato a Bologna uomo accusato di femminicidio

Trovato in stazione, i Carabinieri lo hanno portato nel carcere della Dozza. Avrebbe ucciso a coltellate l'ex moglie, 23enne fuggita dalla guerra in Ucraina

Fermato a Bologna uomo accusato di femminicidio
Facebook
Anastasiia Alashiri, vittima di femminicidio

I Carabinieri hanno fermato alla stazione di Bologna un 42enne accusato del femminicidio della ex moglie, trovata morta a Fano, in provincia di Pesaro e Urbino.

Anastasiia  Alashiri, 23enne ucraina, è stata colpita più volte con un'arma da taglio. Era fuggita dal Paese in guerra lo scorso marzo, lavorava in un ristorante della località marchigiana. Lascia un bambino di due anni.

Il suo cadavere è stato trovato in una zona di campagna. Sarebbe stato lo stesso presunto autore dell'omicidio, un uomo di origine egiziana, a fornire ai militari le indicazioni per raggiungere il luogo.

Il 42enne si trova ora nel carcere bolognese della Dozza.