Siccità, Berselli (Aipo): "Le scarse piogge non hanno invertito la tendenza"

Si spera che lo scenario possa cambiare con le prossime precipitazioni. Mentre migliora la situazione dei bacini che svolgono una funzione essenziale

Siccità, Berselli (Aipo): "Le scarse piogge non hanno invertito la tendenza"
TGR Emilia-Romagna
Il letto del Taro in secca

La situazione del Po migliora leggermente, grazie alla riduzione dei prelievi ad uso agricolo, ma le temperature sopra la media e le scarse precipitazioni di ottobre pesano ancora sulla salute del fiume che rimane in una condizione di severità idrica media. “Le scarse piogge delle ultime settimane - spiega il direttore dell'Aipo Meuccio Berselli - non hanno contribuito ad una decisa inversione di tendenza”.

Le falde acquifere sono quasi completamente scariche con le maggiori criticità nelle aree montane delle province di Parma, Forlì e Bologna. Gli ultimi rilevamenti indicano una portata del fiume in lieve risalita che ha respinto il cuneo salino da 19 a 10 chilometri dalla costa.

Nei prossimi giorni sono in arrivo in Emilia-Romagna piogge leggere dalle quali ci si attende di proseguire in una condizione di sostanziale stabilità. Mentre migliora la situazione dei grandi laghi come il lago Maggiore, quello di Como e il lago di Garda e dei bacini regolatori che svolgono una funzione fondamentale.

Nel servizio di Giorgio Maria Leone, montato da Stefano Buganè, l'intervista al direttore dell'Aipo Meuccio Berselli