Modena

Gravi due intossicati dal monossido

Evacuate una ventina di famiglie. La fuga del gas dalla caldaia del condominio

Gravi due intossicati dal monossido
Vigili del Fuoco
L'intervento dei vigili del fuoco

Quattro persone sono rimaste intossicate da una fuga di monossido di carbonio a Modena. Due di loro sono gravi, tanto che è stato necessario il trattamento in camera iperbarica al'ospedale di Fidenza. Ma l'intero condominio, nel centro della città, 22 famiglie, è stato temporaneamente evacuato e molte persone sono state portate al pronto soccorso per accertamenti. I malori delle vittime, un medico che ha lo studio al piano terra dell'edificio, e la sua infermiera, erano cominciati il giorno prima, finché la situazione non è peggiorata al punto da richiedere l'ambulanza. L'intervento dei Vigili del Fuoco e dei tecnici di Hera ha permesso di fermare la perdita, che proveniva verosimilmente dalla canna fumaria di scarico della caldaia del condominio, collocata nel seminterrato. L'impianto di riscaldamento è stato spento per precauzione. Solo i rilevatori dei vigili del fuoco hanno potuto accertare la presenza del gas, che è incolore e inodore. Caratteristiche che lo rendono molto insidioso, perché può condurre facilmente alla morte chi si trova negli ambienti che ne vengono saturati.