Il femminicidio di Alice Neri: arrestato in Francia il sospettato

Preso Mohamed Gaaloul, il tunisino di 29 anni indagato per l'omicidio della donna, trovata carbonizzata nella sua auto nel modenese

Il femminicidio di Alice Neri: arrestato in Francia il sospettato
Tgr Emilia-Romagna
L'auto con il cadavere carbonizzato a Fossa di Concordia (Mo)

Mohamed Gaaloul, il tunisino di 29 anni indagato per l'omicidio di Alice Neri, è stato arrestato in Francia, al confine con la Svizzera. L'uomo, destinatario di un mandato di arresto europeo emesso il 30 novembre, è stato fermato a Mulhouse dalla polizia locale, con il supporto della Brigata di Ricerca e Intervento di Strasburgo. 

Il nordafricano è accusato di aver assassinato il 18 novembre scorso la 32enne trovata carbonizzata nella sua auto a Fossa di Concordia, nel Modenese, il 18 novembre. I carabinieri lo avevano individuato supervisionando le telecamere di sorveglianza e dopo numerosi interrogatori. 

Gaaloul era andato all'estero il giorno dopo il delitto per cui inizialmente erano state indagate anche altre persone: il marito di Alice Neri e un suo collega di lavoro.