Mihajlovic: aperta in Campidoglio la camera ardente

In migliaia in coda per salutare l'ex allenatore rossoblu

Mihajlovic: aperta in Campidoglio la camera ardente
Ansa
Il feretro di Sinisa Mihajlovic

Corone di fiori, tra cui quelle della FIFA e delle società di calcio in cui ha giocato o che ha allenato. E poi tante sciarpe, molte rossoblu, i colori del Bologna, club a cui ha legato la sua storia professionale ma anche umana, nella lotta alla malattia.

Si è aperta stamattina in Campidoglio a Roma la camera ardente di Sinisa Mihajlovic, giocatore e allenatore serbo, 53 anni, morto dopo una lunga battaglia contro una leucemia mieloide acuta. Tantissimi i tifosi, ma anche i semplici cittadini, che si sono messi in fila per poterlo omaggiare. Tra loro anche il presidente del Senato Ignazio La Russa. 

I funerali si svolgeranno lunedì alle 11 a Roma, nella basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri a Piazza Esedra.