Pedopornografia, arrestato agente della Municipale

Oltre 200mila file scaricati e un archivio cartaceo. Già scattata la sospensione dal servizio

Pedopornografia, arrestato agente della Municipale
Tgr Emilia Romagna
polizia postale

Oltre 200 mila file, tra filmati e fotografie pedopornografiche, sono stati sequestrati a casa di un 58enne, agente di polizia municipale di Rimini, arrestato dalla Polizia postale, nell'ambito di una indagine coordinata dalla Dda di Bologna. 

Per l'agente, interrogato dal gip del Tribunale di Rimini, l'accusa è di detenzione di materiale pedopornografico scaricato da Internet.
Materiale che l'uomo avrebbe confermato di aver scaricato nel corso di anni, almeno da quando esiste Internet, che sarebbe poi finito una sorta di collezione privata archiviata in vari supporti  informatici. La polizia ha infatti sequestrato diversi hard disk esterni oltre ad un album di fotografie stampate e raccolte in formato cartaceo. Dopo l'interrogatorio di garanzia, l'agente è stato trasferito agli arresti domiciliari e risulta già sospeso automaticamente dal servizio, perché colpito da una misura restrittiva.