Alice Neri, Gaaloul davanti al gip. Il legale: "Era in Francia per lavoro"

Interrogatorio di garanzia in carcere a Modena: il 29enne ha rilasciato dichiarazioni spontanee del 29enne, ma non ha risposto alle domande degli inquirenti

Alice Neri, Gaaloul davanti al gip. Il legale: "Era in Francia per lavoro"
ANSA
ANSA

Mohamed Gaaloul, tunisino di 29 anni indagato dalla procura di Modena per l'omicidio della 32enne Alice Neri, è stato interrogato questo pomeriggio nel carcere di Sant'Anna di Modena, dopo il rientro in Italia  dalla Francia su un volo atterrato a Linate. Gaaloul, che per i pm la notte fra il 17 ed il 18 novembre a Concordia, nel Modenese, avrebbe ucciso la donna per poi bruciare il cadavere nell'auto di lei, ha reso dichiarazioni spontanee davanti al giudice per le indagini preliminari. Il suo avvocato, il modenese Roberto Ghini, uscendo, ha dichiarato: “Gaaloul era  in Francia per lavoro e non perché cercava di fuggire dopo il rinvenimento dei resti della 32enne ad opera dei carabinieri”. Il 29enne, fermato in Francia dopo il mandato di cattura europeo, su consiglio del suo legale non ha risposto alle domande che gli ha rivolto il gip.