Allagamenti in Romagna per il picco dell'alta marea

Interventi dei vigili del fuoco, danneggiati stabilimenti balneari

Allagamenti in Romagna per il picco dell'alta marea
TGR Emilia Romagna
La mareggiata invade uno stabilimento balneare

Forte vento e mare agitato sulle coste emiliano-romagnole. A Ravenna il picco di alta marea, che si è verificato intorno alle 11, insieme all'intensificarsi del vento da nord est, ha provocato allagamenti in varie aree costiere. L'acqua, che nelle ultime ore si è alzata di 2,5 metri, ha raggiunto Lido Adriano, dove i vigili del fuoco hanno soccorso alcuni animali. 
Anche nel Riminese, a Viserba, è stato chiuso per allagamento il sottopasso di via Genghini e bloccato l'accesso al Parco Marecchia. Sotto osservazione il letto del fiume Mavone, che arrivato al massimo della sua portata è costantemente monitorato da una squadra della Protezione civile.  Anche il traffico cittadino è andato in tilt in alcune aree della città.

In Emilia il nevischio della mattina si è presto trasformato in acqua abbondante. Scattato il piano neve del Comune di Bologna.

Nel servizio di Francesco Maltoni montato da Alberto Carroli l'intervista a Sandro Nanni - Arpae Emilia-Romagna