Reggio Emilia

Carabiniere salva un neonato in crisi respiratoria

Militare fuori servizio aiuta una mamma nel Reggiano

Carabiniere salva un neonato in crisi respiratoria
Ansa
ANSA

Ha salvato un neonato in crisi respiratoria, rianimandolo con la manovra cosiddetta di “Mofenson”. Daniele Andrenelli, 31 anni, originario di Roma è un carabiniere in forza alla stazione di Quattro Castella, in provincia di Reggio Emilia. 

La storia risale al pomeriggio del 19 ottobre quando il giovane militare si trovava, fuori servizio, nel parcheggio del supermercato Ipercoop di Montecchio Emilia, nel Reggiano. All'improvviso si è visto correre incontro una giovane mamma allarmata, con in braccio il piccolo. 

Andrenelli è intervenuto e, prendendo il bambino gli ha praticato la delicata manovra imprimendo dei colpi sulla schiena e poco dopo il piccolo ha ripreso a respirare. Il bambino è stato poi affidato all'ambulanza nel frattempo giunta sul posto, che lo ha portato all'arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia dov'è stato ricoverato nel reparto pediatrico dal quale è stato dimesso dopo alcuni giorni. Dopo le dimissioni, i genitori hanno telefonato in caserma per ringraziare il carabinieri. "Un grazie che vale più di ogni medaglia", ha detto il militare. L'episodio è stato raccontata sul numero di gennaio della rivista 'Il Carabiniere' che gli ha dedicato la rubrica della 'storia del mese'.

Il servizio è di Luca Ponzi