Chiesto il rinvio a giudizio per l'uomo che tamponò Alessia Grimaldi, morta nell'impatto

La 23enne era ferma nella terza corsia dell'A14 per un guasto alla sua vettura

Chiesto il rinvio a giudizio per l'uomo che tamponò Alessia Grimaldi, morta nell'impatto
Tgr Emilia Romagna
Il luogo dell'incidente in A14.

La Procura di Bologna ha chiesto il rinvio a giudizio per l’automobilista che tamponò in A14 la vettura di Alessia Grimaldi, incidente in cui la 23enne di Castel Maggiore perse la vita per le ferite riportate.

Lo scorso 27 agosto l’utilitaria della ragazza si era fermata per un guasto nella terza corsia dell’autostrada, all'altezza di Castel San Pietro nel Bolognese, quando venne colpita violentemente dalla vettura dell’uomo che non si sarebbe accorto della situazione e non avrebbe frenato. L’automobilista – un 73enne modenese – dovrà dunque rispondere di omicidio stradale, con l’aggravante di aver causato ferite gravi anche alla moglie che trasportava con sé. L’udienza davanti al Gup è prevista per il prossimo 24 febbraio. 

La vittima, Alessia Grimaldi. Web
La vittima, Alessia Grimaldi.