Immigrazione

"Diritto d'asilo negato a Parma"

Il Tribunale di Bologna impone a Questura e Prefettura parmigiane di rilasciare il permesso di soggiorno ad alcuni migranti arrivati la scorsa estate

"Diritto d'asilo negato a Parma"
TGR Emilia Romagna
Migranti a Parma in attesa di permesso di soggiorno

Con un'ordinanza, tra le prime in Italia, il Tribunale di Bologna ha dato torto alla Questura e alla Prefettura di Parma che dovranno rilasciare, entro venti giorni, i permessi di soggiorno per le richieste di asilo e l'accesso alle strutture di accoglienza. Il caso era stato sollevato dal Centro immigrazione asilo e cooperazione internazionale, dopo l'arrivo a Parma di alcuni migranti ai quali i continui rinvii dell'ufficio Immigrazione bloccavano la presentazione delle domande, costringendoli a vivere in rifugi di fortuna con enormi disagi.

I richiedenti asilo hanno diritto alla protezione internazionale e all'accesso all'accoglienza. Questure e Prefetture - ha chiarito il Magistrato - non possono esercitare alcuna discrezionalità.

Nel servizio di Giorgio Maria Leone, montato da Alberto Carroli, le interviste a Emilio Rossi e Calogero Musso,  presidente e legale del Centro immigrazione asilo cooperazione internazionale