Eurolega, la Virtus a caccia dell'impresa con l'Olympiacos

Dopo la batosta dell'andata, bolognesi in cerca di riscatto con i greci per non perdere il treno playoff

Eurolega, la Virtus a caccia dell'impresa con l'Olympiacos
IPA
Mickey al tiro nella partita d'andata di Eurolega tra Virtus Bologna e Olympiacos

La Virtus Bologna continua la sua stagione sulle montagne russe ospitando (questa sera, 12 gennaio, alle 20:30) l'Olympiacos, la squadra che all’andata le inflisse la batosta più pesante della sua storia in Eurolega, l’imbarazzante 117-71 del 9 dicembre al Pireo. Dopo la sconfitta casalinga di due giorni fa con lo Zalgiris, le Vu nere devono cercare un’impresa per non rimanere troppo staccati dalla zona playoff, che ora dista 4 punti. E lo 0-2 nei confronti diretti con i lituani complica ancora di più l’approdo fra le prime 8, obiettivo fissato da patron Massimo Zanetti e che garantirebbe la conferma in Eurolega, anche se in vista dell’allargamento della manifestazione sono molte le possibilità di restare comunque nell’Europa che conta.

Come è apparso fin troppo evidente contro Kaunas, il grande problema è nel settore dei lunghi, che difettano di cattiveria agonistica ed esperienza. Lo Zalgiris ha conquistato 38 rimbalzi contro 24, dei quali 11 offensivi, più del doppio dei soli 5 catturati dai bianconeri. Miglior giocatore della scorsa Eurocup, Jaiteh appare troppo morbido a questi livelli e anche Bako sconta le difficoltà di adattamento a un gioco molto più fisico. A questo va aggiunto il pessimo momento di forma di due che l’Eurolega la conoscono bene come  Mickey e Shengelia. A differenza di Kaunas, che ha appena innestato Polonara e Taylor, decisivo l’altra sera alla Segafredo Arena, la società di via dell’Arcoveggio non ha sfruttato la finestra di mercato che si è chiusa lunedì, e l’amministratore delegato Baraldi esclude anche qualsiasi altro intervento.

Coach Scariolo dice di non avere assilli di classifica, e ricorda i successi da sfavoriti contro corazzate come Barcellona, Real e Fenerbahce. A far sperare i tifosi in un’altra serata magica con l’Olympiakos è un Teodosic strepitoso, che martedì ha tenuto la squadra in partita quasi fino alla fine con 21 punti e 12 assist e che cercherà di nuovo di trascinare i compagni, persi e inoffensivi nei lunghi momenti in cui il fuoriclasse serbo era in panchina.

Nicola Zanarini