Nuova impresa della Virtus in Eurolega

I bolognesi battono la capolista Barcellona al Palau Blaugrana e chiudono nel migliore dei modi il girone di andata a -2 dalla zona playoff. Decisivi i 20 punti di Lundberg

Nuova impresa della Virtus in Eurolega
Ipa
Scariolo esulta per la vittoria

La Virtus Bologna ha una voglia matta di riscattare la batosta in campionato contro Milano e, nonostante le assenze di Hackett e di Cordinier, comincia a giocare un gran bel basket sul parquet del Palau Blaugrana nella partita di Eurolega con il Barcellona. Dopo un periodo di appannamento, Lundberg torna a vedere il canestro; e così fa, a sua volta, un Ojeleye sulla via del recupero. Anche grazie ai cesti dei propri lunghi, i bianconeri chiudono il primo quarto sopra 26-15. All'inizio del secondo periodo il massimo vantaggio viene ritoccato a +12, poi il Barcellona comincia a segnare con maggiore continuità e i catalani di coach Jasikevicius si riportano a due sole lunghezze con un parziale di 16-6. La Virtus evita l'aggancio e mantiene un minimo margine fino all'intervallo lungo sul 39-42. Nel terzo quarto Lundberg segna altri 10 punti e le Vu nere risalgono a +8, ma i canestri di Kuric e Kalinic e gli assist di Laprovittola permettono al Barca di piazzare un altro break e di mettere per la prima volta il naso avanti sul 53-51. Dopo due schiacciate di Bako su assist di Teodosic si va all'ultima sosta breve sul 57-60. La difesa bianconera si fa di nuovo rocciosa e così la squadra di Scariolo risale a +9 (59-68). A stroncare l'ennesima reazione catalana nel finale sono una tripla di Teodosic e due canestri filati di Ojeleye. La gara si chiude 75-83 con il 73% nel tiro da due per le Vu nere. 20 punti di un ritrovato Lundberg, 14 di Ojeleye e 10 di Jaiteh. Al Barcellona non bastano 4 uomini per poco in doppia cifra a partire da Vesely con 12 punti. Grazie alla seconda prestigiosa vittoria in terra spagnola dopo quella di fine ottobre a Madrid, i bianconeri salgono a 16 punti in classifica e restano a -2 dalla zona playoff.