Reggiana travolta da Sassari e sempre ultima

Non basta l'ennesima grande prova di Cinciarini, entrato nella storia come miglior assistman del campionato italiano

Reggiana travolta da Sassari e sempre ultima
Pallacanestro Reggiana
Dragan Sakota, coach della Reggiana

Nel 14esimo turno di serie A netta sconfitta interna per la Reggiana, travolta al PalaBigi da Sassari 99 a 74. 

In una domenica nera per gli emiliani l'unica bella notizia è l'ingresso di Andrea Cinciarini nella storia del basket italiano come miglior assistman di sempre nel massimo campionato. Con i due passaggi smarcanti serviti a Hopkins nel primo quarto della gara con Sassari il 36enne di Cattolica ha prima raggiunto Gianmarco Pozzecco a quota 1772 e poi ha superato l'attuale ct azzurro nella classifica di tutti i tempi. E nonostante la sempre illuminata regia del suo playmaker, il quintetto di coach Sakota ha faticato fin da subito in attacco finendo sotto di 6 punti prima di raggiungere i sardi a quota 20 all'inizio del secondo periodo. Trascinata da uno scatenato Gerald Robinson e da Diop, la Dinamo ha poi piazzato un break di 10-0 toccando più volte il +12 prima dell'intervallo lungo sul 40-52 con una tripla di Chessa da 9 metri sul suono della sirena e con Robinson già a 16 punti e 7 assist. In avvio di terzo periodo gli ospiti sono saliti a +16 e la Reggiana non è sprofondata subito grazie ai canestri di Hopkins e agli assist di Cinciarini. Ma all'ultima sosta breve il risultato era sul 58-76 e i 10 minuti rimanenti sono serviti solo per aggiornare il massimo divario a un gelido -27 prima del definitivo 74-99.  Reggio resta all'ultimo posto solitario con 6 punti.