Rimini, la popolazione torna a crescere

Sono 150.305 gli abitanti registrati dal Sistema informativo territoriale. Più residenti e nascite, ma aumentano anche i decessi

Rimini, la popolazione torna a crescere
TgR Emilia Romagna
Il centro di Rimini

Aurora e Leonardo tirano la volata alla crescita della popolazione residente a Rimini, che conta 55 ultracentenari. Sono infatti i nomi più diffusi tra i neonati nel 2022, 31 in più rispetto al 2021. Con la popolazione residente complessiva che sale a 150.305 persone, 110 in più. Si contano anche più decessi, 70, e immigrati, il 21%, soprattutto
dall'Italia, con un saldo largamente positivo, 866 unità. 

In leggero calo, invece, i matrimoni, 13 in meno, e gli stranieri, 288. Questa la fotografia di Rimini che scatta l'andamento demografico nel 2022 elaborato dal Sit, il Sistema informativo territoriale, sulla base dei registri anagrafici del Comune. La popolazione torna a crescere dopo due anni di lieve flessione e il picco del 2019 con 150.755 residenti. La fascia d'età 40-64 anni rappresenta il 38%, mentre gli over 64 il 24%. I giovani sino a 14 anni sono il 12% del totale. Per cui l'età media è di 46,41 anni, il dato più alto di sempre. Dopo il record negativo del 2021, crescono appunto le nascite, 956 in tutto con 487 fiocchi azzurri, 10 in meno, e 469 fiocchi rosa, 41 in più.
Salgono anche i decessi, il cui numero, 1.784, è inferiore solo all'anno dell'esplosione del Covid 19. Sale di circa un anno l'età media dei deceduti, passando da 81,79 a 82,64, il dato più alto di sempre.
Il flusso migratorio passa da 3.712 a 4.491 persone, quello emigratorio da 3.407 a 3.625: nel 2022 sono 2.913 i cittadini italiani registrati, quasi il doppio rispetto ai 1.575 cittadini stranieri in arrivo. La cittadinanza albanese con 155 nuove unità, come per l'anno scorso, rappresenta il maggior flusso in entrata, ma va segnalato il forte aumento dei residenti con cittadinanza Ucraina: 140 persone, 88 in più sul 2021.