Omicidio-suicidio, scoperti due cadaveri nel Riminese

A sparare un ex vigile urbano di 81 anni. La vittima ne aveva 70. Entrambi vivevano a San Mauro Pascoli. Tra i due c'era stata una relazione

Omicidio-suicidio, scoperti due cadaveri nel Riminese
Polizia locale
Il luogo del ritrovamento

Sarebbe sceso dalla macchina, avrebbe sparato alla donna e poi, tornato in auto, si sarebbe ucciso. Da una prima ricostruzione quanto avvenuto ieri pomeriggio a Bellaria Igea Marina, nel Riminese, sarebbe un omicidio-suicidio. Le vittime sono Vittorio Capuccini, 81 anni, ex agente della polizia municipale, e Oriana Brunelli di 70, entrambi di San Mauro Pascoli, nel Cesenate: a quanto trapela, i due in passato avrebbero avuto una relazione. Un rapporto che pare si fosse interrotto, ma lui non avrebbe accettato la fine della storia.
I due si sono incontrati a in un parcheggio in via Rossini, dove erano arrivati ognuno a bordo della propria auto, forse per chiarirsi. La dinamica dei fatti - avvenuti poco dopo le 16 - è ancora da chiarire ma vi sarebbero dei testimoni. Sul posto, oltre ai sanitari del 118, Polizia Locale e i Carabinieri del Reparto operativo di Rimini cui sono affidate le indagini, sono intervenuti anche il Pm di turno, Paolo Gengarelli, e il medico legale. E' attesa che venga disposta l'autopsia sui corpi.

Il servizio di David Marceddu, montaggio di Alessandro Cazzuffi.

Il luogo del ritrovamento Polizia locale
Il luogo del ritrovamento