Un Sassuolo confuso e svogliato riparte da una sconfitta

Al Mapei Stadium gli uomini di Dionisi entrano in partita troppo tardi. La Sampdoria passa 2 a 1. Strepitoso goal in rovesciata di Gabbiadini

Un Sassuolo confuso e svogliato riparte da una sconfitta
LaPresse
La festa della Samp dopo il goal

Confuso e senza voglia per tutto il primo tempo, il Sassuolo si accende troppo tardi e comincia nel peggiore nei modi il 2023. La Sampdoria di Dejan Stankovic conquista a Reggio Emilia una vittoria preziosa, la seconda in campionato. Non basta alla squadra di Dionisi il recupero dall'inizio di Mimmo Berardi, i neroverdi fanno fatica a creare gioco e occasioni. Dall'altra parte i blucerchiati, spinti anche dai tifosi arrivati al Mapei Stadium, dimostrano di credere nella rimonta salvezza. Strepitoso il gol che sblocca la partita. Torre di Amione, Gabbiadini inventa una rovesciata che batte Consigli. E' il 25'. Tre minuti dopo la Samp raddoppia. Errore della difesa del Sassuolo, Augello è rapido a trovare l'angolino con l'esterno sinistro. Al 2-0 dei suoi ragazzi Dejan Stankovic guarda il cielo, un dedica per Sinisa Mihajlovic, un fratello che non c'è più. Poi è ancora Consigli a evitare il terzo gol sul tiro a giro di Gabbiadini. Nel secondo tempo dentro Traorè al posto di Thorsrveldt. Il Sassuolo comincia a creare di più. La Sampdoria prova a resistere, tra i più impegnati il nuovo acquisto Nuytinck, al centro della difesa. E' lui a provocare l'episodio che riapre la partita al minuto 18. Fallo in area su Pinamonti, è rigore dopo l'intervento del Var. Berardi trasforma. Poco dopo occasione per Laurientè, ma Audero si fa trovare pronto. Ancora lo stesso duello nelle battute finali, ma il portiere della Samp ha di nuovo la meglio. Finisce 2-1 per gli ospiti.