Il caso

Gli ospedali modenesi sotto attacco hacker da oltre 48 ore

Il sistema informatico è ancora in difficoltà. Restano garantiti i servizi di emergenza che sono tornati all'utilizzo del cartaceo. Attivo il 118

Gli ospedali modenesi sotto attacco hacker da oltre 48 ore
TgR Emilia Romagna
ANSA

A quarantotto ore dall'accaduto non risultano ancora risolti a Modena i problemi al sistema informatico delle strutture Ausl, Azienda ospedaliero universitaria e ospedale di Sassuolo provocati dall'attacco hacker avvenuto la notte tra martedì e mercoledì scorsi con inevitabili disagi per i cittadini. Come già specificato subito dopo l'accaduto, restano garantiti i servizi di emergenza che sono tornati all'utilizzo del "vecchio" sistema cartaceo. Resta attivo il servizio 118. È ancora sospesa l'attività dei punti prelievi salvo le urgenze per i pazienti ricoverati. Ferme anche altre prestazioni come ad esempio lo screening mammografico. Nella notte di ieri i servizi di emergenza (Pronto soccorso e 118) hanno funzionato regolarmente, pur con inevitabili disagi, informa la Ausl. Nella giornata di ieri e per quella odierna non sono rilevate criticità sulle attività dell'area materno infantile e chirurgica.