Rimini

Protesta dei trattori, corteo in strada e cartelli

Una sessantina di mezzi in marcia, traffico rallentato

Protesta dei trattori, corteo in strada e cartelli
Tgr Emilia Romagna
La protesta dei trattori a Rimini

"Basta imporre vincoli per favorire le importazioni", ma anche "Basta elemosina più valore all'agricoltura": con cartelli come questi issati sui trattori, è arrivata anche a Rimini, questa mattina, la protesta degli agricoltori. 
Dal primo mattino i mezzi agricoli, circa 110 provenienti dalla Romagna e anche dal Pesarese, si sono diretti in città dalle principali arterie che collegano il capoluogo alla provincia, compresa l'autostrada A14. Si sono radunati in un'area verde vicino al comando provinciale delle Fiamme gialle. Bandiere tricolori a simboleggiare la difesa del made in Italy, cartelli con le rivendicazioni del settore.

Poco dopo le dieci è partito il corteo a 10 chilometri all'ora lungo una corsia della Statale Adriatica fino all'intersezione con la via Emilia, quindi il ritorno fino alla rotatoria di un centro commerciale. La manifestazione ha fortemente rallentato, ma non bloccato, il traffico sulla circonvallazione. 

Da settimane il fronte di mobilitazioni degli agricoltori sta attraversando l'Italia e altri Paesi d'Europa contro le politiche agricole dell'Unione, in particolare del Green Deal. A livello nazionale sono richieste tutele contro la concorrenza estera, agevolazioni fiscali, regolamenti per limitare i cibi sintetici e contenimento della fauna selvatica.

Il servizio di Maria Chiara Perri, montato da Dario Fabbri.