Una nuova casa lontano dalla guerra

A Modena, da un mese Rina e Marco stanno ospitando una giovane mamma ucraina con il suo bambino. In fuga dalle bombe, si stanno abituando alla nuova vita e provano lentamente a progettare il futuro

È passato un mese da quando Anna e suo figlio, in fuga dai bombardamenti sono arrivati a Modena, dove già viveva la nonna. Rina e Marco hanno aperto le porte della loro casa, per provare a tenere lontano la violenza e il frastuono della guerra. “Abbiamo cercato di togliere la cappa di tristezza e angoscia che provavano all’inizio”, racconta Rina. 

Il servizio di Giulia Bondi